Solidarietà agli abitanti dell'Aquila

A FIANCO DEI CITTADINI DE L’AQUILA CONTRO IL GOVERNO, GLI AFFARISTI E GLI SPECULATORI

 

Il territorio italiano, devastato e saccheggiato dal cemento e da imprenditori alla ricerca solo del massimo profitto, continua a crollare provocando tragedie e vittime in fretta dimenticate.

Verità, giustizia, messa in sicurezza del territorio, ricostruzione, condizioni di vita decenti, obiettivi per cui si battono le popolazioni colpite, rimangono parole vuote in bocca ai governanti e ai responsabili di queste stragi, che le usano solo quando devono apparire in televisione o sui giornali.

Ai morti sul lavoro e di lavoro di cui l’Italia gode in Europa del triste e non invidiabile primato, si aggiungono i morti causati dalle cosiddette “catastrofi naturali” che di naturale non hanno niente.

Sempre più spesso chi protesta per affermare i propri diritti viene manganellato, denunciato, arrestato dalle forze dell’ordine, diventate in molti casi “forze del disordine”, pretoriani al servizio del governo che rappresenta sempre più solo una parte del paese, quella che difende gli interessi degli sfruttatori , degli speculatori e degli affaristi di ogni risma.

Noi lavoratori e cittadini organizzati in Comitati e Associazioni - che da anni ci battiamo in prima persona, senza delegare ad altri la difesa della nostra salute e dei diritti, per l’eliminazione dei cancerogeni e il rischio zero - riteniamo inaccettabile che in questa società si continui a morire di lavoro e per il lavoro. Inaccettabile che l’unico diritto riconosciuto alle vittime sia quello di ricorrere ai tribunali per cercare di avere una giustizia che non arriva mai e che, nei pochi casi in cui arriva, è tardiva e, non ha nessuna conseguenza reale per gli industriali assassini e che comunque non va oltre il risarcimento economico. Bisogna intervenire in modo preventivo nei processi di produzione per eliminare le cause dei morti sul lavoro, delle malattie professionali e degli infortuni nei luoghi di lavoro e nel territorio. E’ nella ricerca del massimo profitto e nello sfruttamento intensivo degli esseri umani, che governi e istituzioni complici di speculatori a affaristi assassini sostengono, che risiedono le cause di tanti disastri umani e ambientali. Bisogna creare nel paese un grande movimento operaio e popolare contro chi considera normale che ogni anno migliaia di esseri umani e interi territori siano sacrificati in nome del profitto. Nessuna società può considerarsi civile finche tollera che si continui impunemente a distruggere gli esseri viventi e la natura.

 

Per questo insieme di motivi, il nostro Comitato composto da operai e lavoratori che da decenni lottano nelle fabbriche, nei cantieri, nei luoghi di lavoro e nel territorio, aderisce alla vostra manifestazione del 20 novembre 2010, perché la vostra lotta è la nostra lotta.

Un fraterno saluto a voi e a chi non si arrende e continua a lottare per i diritti e la vera giustizia sociale.

 

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Sesto S.Giovanni, 12/11/2010

 

 

 

c/o Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

Via Magenta 88 –20099 Sesto S.Giovanni (MI) tel/fax 02.26224099 e-mail: cip.mi@tiscalinet.it

 

sito Internet del Comitato:   http://comitatodifesasalutessg.jimdo.com

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi