MORTI D'AMIANTO

 Per la morte da amianto risarcimento più elevato

Risarcimento pesante per i parenti di chi è morto per l'esposizione all'amianto. Lo stabilisce la Corte di cassazione con una sentenza della Sezione lavoro, la n. 2251, depositata ieri.   

Una pronuncia nella quale è naturale sentire, se non nei tempi almeno nell'oggetto, l'eco di quanto avvenuto a inizio settimana con la condanna dei vertici di Eternit per i morti di Casale.

I giudici, che in questo caso sono intervenuti sul solo versante civile, hanno istituito un principio di diritto in base al quale in caso di lesione dell'integrità fisica di una lavoratore a causa di una malattia contratta in violazione delle norme sulla sicurezza, «l'entità del danno non patrimoniale (il cui risarcimento è reclamabile dagli eredi) deve essere determinata sulla base non già (e non solo) della durata dell'intervallo tra la manifestazione conclamata della malattia e la morte, ma dell'intensità della sofferenza provata, delle condizioni personali e soggettive del lavoratore e delle altre particolarità del caso concreto». A condizione che, sottolinea la Cassazione, dalla malattia sia derivata la morte e la vittima abbia «percepito lucidamente l'approssimarsi della fine e attivando un processo di sofferenza psichica».

 

 

Il caso di cui si sono occupati i giudici è relativo alla richiesta di risarcimento danni presentata dai figli di un operaio, dal 1955 al 1960 e dal 1969 al 1974, dei Cantieri navali Breda spa, poi incorporati da Fincantieri. L'uomo era deceduto, secondo gli eredi, a causa di neoplasia polmonare (mesotelioma) provocata dall'inalazione di fibre di amianto presenti nell'ambiente di lavoro e per l'assenza di adeguate misure di sicurezza.
I giudici di merito accoglievano la domanda, ma nel passaggio dal primo grado all'appello, riducevano l'importo del risarcimento da 230mila a 123mila euro, facendo riferimento al solo danno biologico. La Cassazione, alla quale si erano rivolti sia Fincantieri sia i figli dell'operaio deceduto, osserva innanzitutto come, sul piano legislativo, già da prima degli anni settanta era stata affermata la pericolosità della lavorazione dell'amianto.

 

La responsabilità a carico del datore di lavoro poi, come delineata dal Codice civile, non ha nulla di oggettivo ma rappresenta uno dei contenuti del contratto di lavoro.

 

Quanto all'entità del risarcimento, la Cassazione critica le modalità con le quali è stato definito l'importo, facendo riferimento alle sole tabelle di liquidazione del danno biologico, senza tener conto della situazione soggettiva del soggetto danneggiato. La Corte d'appello aveva fissato in 100 euro al giorno di malattia la cifra da risarcire, a titolo di danno biologico, ridotti della metà per il danno morale. Senza nessuna indicazione sul criterio di valutazione adottato. Una scelta che per i giudici non può essere condivisa.

G.Ne.


17 febbraio 2012

 Dal quotidiano IL Sole 24ore

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi