DATI INAIL DEI MORTI SUL LAVORO

 

Pubblichiamo i dati resi noti oggi dall’Inail alla Camera dei Deputati con una certa enfasi per il calo degli infortuni. Per correttezza vogliamo ricordare al lettore che dal 2008 ad oggi si sono persi più di due milioni di posti di lavoro. I disoccupati sono aumentati, il lavoro è sempre più precario e i lavoratori in nero o “irregolari”sono sempre di più. Ricordiamo inoltre che in molte aziende i datori di lavoro costringono i lavoratori infortunati ad andare in malattia per risparmiare sui contributi Inail, e le morti “bianche” non sono altro che omicidi: è quindi alla luce di questi dati che è possibile dare un giudizio.

Dati INAIL 2011, calo degli infortuni e “morti bianche” sotto quota mille.

In aumento delle malattie professionali.

L’Inail nel Rapporto annuale presentato il 10 luglio 2012 alla Camera ci comunica che per il secondo anno consecutivo che i morti a causa d’infortuni sul lavoro sono sotto quota mille.

Secondo l’Istituto “gli infortuni sul lavoro denunciati in Italia hanno segnato un calo tendenziale del 6,6% nel 2011, per un totale di 725 mila, con una flessione in termini assoluti di 51 mila casi”. Gli incidenti mortali hanno segnato una flessione tendenziale del 5,4% e si sono attestati a 920 contro i 973 del 2010.

In mancanza di dati certi, l’Inail avanza stime anche sul lavoro nero o “sommerso”, “presumendo l'esistenza di quasi 3 milioni di lavoratori "in nero", 164 mila infortuni in quest’ambito”, (la stima fu di 165 mila per l'anno precedente).

Continuano invece ad aumentare le malattie professionali. Anche nel 2011 aumentano le denunce (+9,6%). Gli incrementi maggiori nel settore dell’agricoltura. Boom delle osteo-articolari e muscolo-tendinee. Nel 2011 aumentano le denunce di malattie professionali, sono passate dalle 42.465 del 2010 a 46.558: 4mila in più in un anno (+9,6%) e oltre 17mila in più rispetto al 2007.

Malattie osteo-articolari e muscolo-tendinee
Dovute prevalentemente a sovraccarico bio-meccanico e movimenti ripetuti, con quasi 31mila denunce nel 2011, costituiscono la patologia più frequente di denunce. La loro incidenza sul totale è sistematicamente cresciuta passando, dal 40% del 2007 al 66% del 2011.

Sono soprattutto affezioni dei dischi intervertebrali (oltre 11mila denunce nel 2011) e tendiniti (più di 10mila): più che triplicate le prime e più che raddoppiate le seconde nei cinque anni di osservazione. L’aumento di queste malattie è osservato già da molti anni, ma ai record raggiunti negli ultimi anni, ha contribuito anche l’entrata in vigore del dm 9 aprile 2008 che, inserendole in tabella, ha attribuito loro “la presunzione legale di origine”, agevolando e favorendo il ricorso alla tutela assicurativa.

Ipoacusia da rumore
In sensibile contrazione fino al 2009, nel 2010 si era assistito ad un’inversione di tendenza con discreto aumento dei casi; le circa 5.600 denunce del 2011 rappresentano un’auspicabile contrazione e riportano il dato ai livelli del 2009.

Malattie respiratorie
In leggera diminuzione nel triennio 2007-2009, queste patologie sono aumentate, di alcuni punti percentuali nel 2010 e ancora nel 2011, raggiungendo quasi le 3.500 denunce. Tra queste, per quasi il 50%, asbestosi e placche pleuriche (malattie da amianto di cui si parlerà più avanti), ma anche bronchiti croniche (quasi 400 casi nel 2011), asma e silicosi (circa 200-300 casi l’anno per entrambe).

Tumori professionali
Sono la prima causa di morte per malattia tra i lavoratori. Per le caratteristiche intrinseche della patologia (difficoltà di riscontro del nesso causale, il più delle volte di natura multifattoriale; ancora ridotta consapevolezza della possibile natura professionale di molti tumori, lunga latenza di alcune neoplasie ecc.) le cifre rilevate dall’INAIL devono, purtroppo, considerarsi sottostimate. I tumori denunciati per il complesso delle gestioni continuano a superare i duemila casi l’anno, restando tra le patologie professionali più frequenti. Oltre il 50% sono legati alla pleura (600-700 l’anno, prevalentemente da asbesto) e ai polmoni-tracheabronchi (circa 600 l’anno); si rileva anche una certa consistenza di quelli legati alla vescica (quasi 300 denunce l’anno). - Malattie cutanee. Sono, da diversi anni, in costante diminuzione e ammontano a circa 600 le denunce pervenute nel 2011 (erano quasi 900 nel 2007).

Malattie professionali di natura psichica

Le denunce di tali malattie pervenute all’INAIL si aggirano sui 600 casi l’anno (con percentuali d’indennizzo inferiori al 10%). Tra le varie patologie di natura psichica vanno evidenziate, poiché rilevanti numericamente e oggetto di particolare attenzione, sia in termini tecnico-assicurativi che mediatici, i “disturbi dell’adattamento cronico” e “disturbi post-traumatici da stress lavoro correlato”, più comunemente noti come mobbing.

Dai dati Inail si rileva che al 31 dicembre 2011 sono in essere 839.491 rendite, per inabilità permanente e ai superstiti; le rendite per inabilità di nuova costituzione sono circa 13 mila e 500, quelle ai superstiti 3.800. Ad aprile 2011 è diventato operativo il "Fondo per le vittime dell'amianto", istituito nel 2008. "Entro il mese di settembre - ricorda ancora Il direttore dell’Istituto De Felice - l'Inail ha erogato le prestazioni per gli anni 2008 e 2009; entro la fine di questo mese sarà corrisposto il secondo acconto per l'anno 2011 (il primo è stato pagato nel mese di febbraio). A seguito del recente trasferimento da parte dello Stato delle risorse relative all'anno 2010 l'intera prestazione verrà corrisposta entro il prossimo mese di settembre".

Nell'ottobre 2011 è stata disposta la riduzione del 7% dell'importo del premio per le imprese artigiane che non hanno denunciato infortuni nel biennio 2009-2010: sono stati destinati 27 milioni di euro; le posizioni assicurative (territoriali) risultate rispondenti ai requisiti sono state oltre 260 mila. Incentivi per la sicurezza Il piano d’incentivi per la sicurezza è stato avviato col bando di concorso del 2010 e si concluderà nel 2013. A conclusione della prima procedura valutativa "a sportello" (di tipo telematico), a gennaio 2011 l'Inail ha finanziato 1.086 progetti d’investimento proposti dalle imprese per migliorare la sicurezza nei luoghi di lavoro. Il finanziamento erogato è stato di 45 milioni di euro; 933 micro e piccole imprese hanno assorbito circa l'87% del totale erogato; l'importo medio finanziato è stato di 41 mila euro.

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi