AMIANTO PIRELLI: NUOVI MORTI

Dopo l'esclusione del nostro Comitato come parte civile nel processo, grazie anche alle nostre segnalazioni si allarga il processo.

Riportiamo due articoli; dal Quotidiano IL GIORNO e dal giornale telematico PeaceLink

 

Dal Quotidiano IL GIORNO

Amianto, inchiesta su ex manger della Pirelli si allarga

Undici persone a processo

Il pm di Milano, Maurizio Ascione, ha fatto riferimento agli sviluppi dell’inchiesta. I casi in totale salirebbero a 50 circa, tra cui una quarantina di decessi per mesotelioma pleurico

 

Milano, 19 luglio 2012 - Operai morti o che si sono ammalati di forme tumorali a causa dell’amianto dopo aver lavorato negli stabilimenti milanesi dell’azienda tra la fine degli anni ‘70 e la fine degli anni ‘80: si allargano le indagini a carico di 11 ex dirigenti della Pirelli. Oggi nel corso del processo nei confronti degli ex manager, che devono rispondere già di 24 casi, il pm di Milano, Maurizio Ascione, ha fatto riferimento agli sviluppi dell’inchiesta. Da quanto si è saputo, i casi in totale salirebbero a 50 circa, tra cui una quarantina di decessi per mesotelioma pleurico.



Alla ripresa del processo a settembre, la Procura potrebbe depositare le indagini integrative nel dibattimento, ‘raddoppiando’ dunque le contestazioni a carico degli imputati. In questo caso, comunque, le difese degli ex dirigenti potranno discutere e produrre anche loro documenti e poi tocchera’ alla sesta sezione penale decidere se far entrare nel processo o meno i nuovi casi.


A processo ci sono 11 persone, tra ex componenti del cda e ex amministratori che si sono succeduti dal ‘79 all’ ‘88, e ai quali l’accusa, a vario titolo, contesta i reati di omicidio colposo e lesioni colpose con l’aggravante di aver violato le normative sulla sicurezza. Tutti operai che hanno lavorato negli stabilimenti milanesi di viale Sarca e via Ripamonti. Per il pm - che nel frattempo ha indagato su un’altra ventina di casi di decessi e su altri di operai ammalati - i lavoratori hanno subito negli anni esposizioni massicce e ripetute alle fibre di amianto, senza protezioni. Pirelli ha piu’ volte ribadito, invece, di non aver ‘’mai utilizzato amianto’’ come ‘’componente nella produzione degli pneumatici e che all’epoca l’uso dell’amianto negli edifici era pratica comune nelle tecniche di costruzione’’.

 

 

 

 

Da peacelink

Processo ai dirigenti Pirelli

Morti d’amianto alla Pirelli

Il giudice respinge la costituzione di parte civile del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

20 luglio 2012 - Stefano Tibiletti

Come per la vicenda Eureco (1) la storia si ripete nel processo Pirelli. Ancora una volta lavoratori sacrificati sull’altare del profitto e, cosa ancor più aberrante, ancora una volta verità storica e processuale non coincidono al punto da non ammettere i Comitati come parti civili in tribunale. Il giudice ha giustificato la sua decisione sostenendo che il “Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio” si sarebbe costituito solo dopo l’epoca dei fatti in giudizio e che l’attività del Comitato è nota solo dopo il 2004. Nel comunicato stampa il Comitato ribadisce che “è attivo dagli anni 80 nelle fabbriche e nei luoghi di lavoro di Sesto San Giovanni e Milano” e che “la prevenzione primaria e la lotta per la messa bando di tutti i cancerogeni sono dimostrate da centinaia di lotte e assemblee molto partecipate, come dimostrano gli allegati consegnati al giudice nella corposa documentazione delle attività svolte, attività che è stata completamente ignorata”. Fatto ancor più inspiegabile è che il Comitato aveva chiesto solo un euro di risarcimento, pertanto l’esclusione può essere motivata solo dal fatto che l’intenzione è quella di escludere dal processo parti “scomode”. Anche se escluso dal processo, il Comitato sarà presente grazie ad alcuni associati (ex lavoratori della Pirelli) che, citati come testimoni, “ricostruiranno il ciclo produttivo e testimonieranno di essere stati costretti a lavorare con l’amianto senza essere informati dei rischi che correvano, rischi ben conosciuti dai dirigenti aziendali”. Nonostante il duro colpo i Comitati non hanno intenzione di arrendersi, la battaglia affinché i Tribunali non si limitino a monetizzare la salute e la vita umana non deve conoscere soluzione di continuità. I membri del Comitato vorrebbero che “i responsabili delle morti di tanti lavoratori e cittadini pagassero il loro debito nei confronti delle vittime delle famiglie e della società. Non ci interessa vederli in galera, anche se lo meritano”. Anziché la galera sarebbe auspicabile che i tribunali, “come forma di risarcimento, condannassero, chi ha anteposto il profitto calpestando ogni diritto, a fare un lavoro socialmente utile: accudire i malati e vivere accanto alle loro vittime assistendole nell’ultimo periodo della loro vita
Teniamo alta l’attenzione su queste vicende. Solo così potremo cercare giustizia per i lavoratori morti per malattie causate dalle micidiali polveri dell’amianto. Nonostante i dirigenti della Pirelli abbiano dichiarato di aver “sempre agito cercando di tutelare al meglio la salute e la sicurezza dei propri dipendenti con le misure adeguate alle conoscenze tecniche a disposizione nel corso degli anni” (2) arrivarono, in un secondo momento, ad offrire tra i 70 e i 150 mila euro per ciascun operario deceduto. Ricordiamo che i fatti qui descritti si riferiscono agli anni ’70 e ‘80. Le accuse, per gli 11 dirigenti della Pirelli ancora in vita, sono omicidio colposo plurimo, lesioni colpose e omissione o rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi