EURECO: 4 OPERAI BRUCIATI VIVI

 

Pubblichiamo l’articolo de IL GIORNO di lunedì 5 novembre 2012

Due anni dopo il rogo l’incubo non è finito

Paderno, il ricordo delle vittime di parenti e sopravvissuti. Senza le istituzioni

di Simona Ballatore

Paderno Dugnano, 4 novembre 2012 - Piove sul piazzale di via Mazzini che il 4 novembre del 2010 fu divorato dalle fiamme. 2Sono loro. Leo, Salvo, Sergio e Harun stanno piangendo, come l’anno scorso2. Non ha dubbi Antonella Riunno, ex custode dell’Eureco. In quel rogo ha perso il padre di sua figlia nonché promesso sposo, Salvatore Catalano.

Guarda il cielo grigio, sembra uno strascico di quella colonna di fumo che uccise quattro operai, ne ferì altri quattro. Ieri i familiari delle vittime e i sopravvissuti — accompagnati dal comitato nato per sostenerli e da associazioni come l’Aiea, Medicina Democratica, l’Anmil, la Rete nazionale contro gli infortuni e il Comitato per la salute sui luoghi di lavoro di Sesto — si sono radunati davanti al municipio di Paderno per poi spostarsi davanti ai cancelli della fabbrica e successivamente nel salone dell’ex cinema Splendor dove, dopo una lettura teatrale dal titolo "Il mare non esiste", è intervenuto Moni Ovadia ed è stato proiettato il documentario sulla loro storia, "Uomini da bruciare".

Sono trascorsi due anni, la ferita è ancora aperta. Alle 14.55 il suono straziante di una sirena cerca di rompere il silenzio su una vicenda tutt’altro che chiusa. Il 23 novembre, infatti, è in programma una nuova udienza, la quarta, davanti al gup Antonella Bertoja. Alla sbarra il titolare, Giovanni Merlino, accusato di omicidio colposo plurimo, traffico illecito di rifiuti pericolosi e violazione delle norme di sicurezza.

"Speriamo nella giustizia, ma la nostra situazione è sempre più difficile. Si sta complicando di giorno in giorno", spiegano Kasem Xhani, Ferit Meshi e Shuli Lulzim, scampati al rogo. Kasem, il più giovane, sta cercando di ricostruirsi una vita, si è sposato da sette mesi. Ma deve fare i conti con le continue operazioni, la schiena non gli lascia pace. E a complicare tutto il lavoro che non c’è, la disoccupazione agli sgoccioli. Il collega Ferit ha finito anche quella, quattro persone sulle spalle, tre mesi d’affitto in arretrato: "Mercoledì ho un appuntamento con il sindaco, spero riesca ad aiutarmi, è sempre più difficile andare avanti". Shuli ha già l’avviso di sfratto in mano, è in prova in un’azienda che si occupa sempre di smaltimento rifiuti.

"È difficile, ma non posso fare altrimenti e ho paura di perdere anche quest’occasione". Sono insieme, guardano il piazzale dove hanno perso quattro colleghi, quattro amici. "Li chiamano incidenti — ha ribadito Mario Petazzini, portavoce del comitato — ma non sono incidenti. L’Eureco rappresenta un esempio significativo. Perché nonostante la recidività si è continuato a lavorare trascurando le più elementari norme di sicurezza. Su questa tragedia non deve calare il silenzio. Il rispetto delle persone coinvolte deve essere ricordato per stimolare la solidarietà dei cittadini e delle istituzioni che, purtroppo, ancora oggi sono colpevolmente assenti"."Davanti a questi cancelli non c’è nessuno dell’amministrazione. Non abbiamo ricevuto neanche una chiamata. Non lasciateci soli", scuote le testa Antonella Riunno, in mano un mazzo di fiori lasciati in via Mazzini, al civico 101.

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi