CODOGNO (LO) ASSEMBLEA

VENERDI 14 MARZO ALLE ORE 20,30, PRESSO LA SALA “EX CULTURA” AL PIANO TERRENO DEL  MUNICIPIO DI CODOGNO – VIA VITTORIO EMANUELE, 4

ASSEMBLEA PUBBLICA 

Intervengono: Esponenti dell'Assemblea “29 Giugno” di Viareggio fra cui Riccardo ANTONINI ferroviere licenziato da FS per “conflitto di interessi” 

 Michele MICHELINO presidente del "Comitato per la Difesa della Salute nei  Luoghi di Lavoro e nel Territorio

  Conclude Ivo BATA' dell'Associazione Culturale “Spazio Popolare La forgia” 

No alla politica dell'abbandono

Sì alla sicurezza del trasporto ferroviario  

La tragica morte di un ragazzo di sedici anni, travolto da un treno il 21 dicembre  scorso alla stazione di Santo Stefano Lodigiano non è, purtroppo, che uno degli episodi causati dalle drammatica condizione in cui versano le ferrovie italiane. Fatti tragici di questo tipo che colpiscono utenti, cittadini inermi e lavoratori del trasporto ferroviario sono all'ordine del giorno e lasciano dietro una scia di morti, feriti e invalidi che i responsabili nascondono dietro la scusa dell'errore umano.

 In realtà la vera causa di questi drammi sta nello stato di abbandono e nella  mancanza di adeguati livelli di sicurezza degli impianti ferroviari, delle linee e dei treni del nostro paese, nella carenza di personale sui treni e nelle stazioni sempre più trascurate che lasciano i viaggiatori senza assistenza, nella logica delle privatizzazioni e degli appalti, logica che considera il trasporto non più come un servizio pubblico ma come affare su cui fare profitto, a scapito di un servizio sicuro e dignitoso.Lasciato operare nella logica dei suoi interessi, il capitale viene investito dove può trasformarsi in maggiore profitto. In questa logica lo Stato, anziché indirizzare gli investimenti verso  opere che rispondono a utilità sociale, compie scelte tese a favorire il profitto dei privati; diventa così inevitabile il sempre maggior degrado del servizio pubblico.

Opere faraoniche, come l'Alta Velocità, non corrispondono alle esigenze dei lavoratori e dei cittadini, ma arricchiscono i soliti noti, consumano le risorse che sarebbero necessarie per migliorare i servizi e garantire la sicurezza.

Mentre da una parte si può andare da Milano a Roma in poco più di tre ore, dall'altra tra Savona e Ventimiglia, così come tra Treviglio e Cremona, si viaggia ancora sul binario unico e fra Milano e Piacenza, come su tutte le linee utilizzate dai pendolari, si registrano soppressioni e ritardi che raddoppiano il tempo di percorrenza, locomotori che si guastano con una frequenza incredibile, vetture sporche, gelide d'inverno e torride d'estate, stazioni desertificate e vandalizzate, dove è impossibile procurarsi il biglietto né avere le informazioni necessarie per i viaggiatori, apparecchi che dovrebbero annunciare l'arrivo e il transito di treni che non funzionano, sottopassi che spesso sembrano fogne prosciugate, ma che talvolta ospitano liquami non defluiti da mesi e immondizia, assenza assoluta di sorveglianza finalizzata alla sicurezza. Eppure biglietti e abbonamenti costano sempre di più, pesano sulle sempre più misere tasche di lavoratori e cittadini.

Un ragazzo è morto, nel nostro territorio, travolto dal treno, fatti analoghi continuano ad accadere in altri luoghi e potrebbero accadere ancora anche qui. Rivendicare la sicurezza un servizio efficiente e quindi le scelte necessarie a realizzarli, significa pretendere che ciò non accada più, pretendere che i lavoratori delle ferrovie e degli appalti ferroviari possano uscire per recarsi al lavoro sicuri di tornare alle loro case, pretendere che i lavoratori pendolari alla fatica del lavoro e del trasporto non siano più costretti a subire anche quella dei ritardi e dei disagi. 

 

SPAZIO POPOLARE “LA FORGIA” Via Mazzini, 24 Bagnolo Cremasco

* Il 29 giugno 2009 il primo vagone-cisterna di un treno merci carico di 35000 litri di GPL deraglia nei pressi della stazione di Viareggio, il gas liquido fuoriuscito esplode dopo essersi diffuso invadendo vie, case e cortili, 32 le vittime.  L'Assemblea 29 giugno, promossa da ferrovieri, è un organismo sostiene la lotta  per ottenere giustizia e verità. Riccardo Antonini è stato licenziato il 7 novembre del 2009 “colpevole” di essersi battuto, a questo scopo, a fianco dei famigliari delle vittime.   

 

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi