MOTIVAZIONI SENTENZA ENEL TURBIGO

La Repubblica

Amianto all'Enel di Turbigo: dirigenti assolti perché gli operai erano già ammalati

Decisivo per l'assoluzione degli ex manager il fatto che assunsero posizioni di responsabilità quando i lavoratori avevano già contratto la malattia: "Impossibile provare la loro colpevolezza"

25 maggio 2015

La centrale Enel di Turbigo  Gli ex manager Enel accusati di omicidio colposo in relazione alla morte per mesotelioma pleurico di otto operai della centrale di Turbigo, in provincia di Milano, sono stati assolti perché hanno assunto posizioni di vertice in azienda quando i lavoratori erano già stati esposti da anni all'amianto. Lo scrive il giudice Beatrice Secchi nelle motivazioni della sentenza. Per il giudice è "certo che le persone offese si sono ammalate di mesotelioma a causa dell'inalazione di fibre di amianto". Mancherebbe però, in sostanza, una prova sulle responsabilità degli ex dirigenti.

Il giudice sottolinea, quindi, che "l'affermazione della responsabilità penale" degli ex manager che "hanno assunto una posizione di garanzia quando il lavoratore era già stato esposto all'amianto per un certo numero di anni", è "estremamente problematica in quanto non può essere ancorata a solide basi scientifiche". Lo scorso 28 febbraio il giudice aveva assolto "per non aver commesso il fatto" quattro ex dirigenti Enel ed ex responsabili della centrale dall'accusa di omicidio colposo. Altri due imputati, l'ex presidente di Enel Francesco Corbellini e l'ex direttore di compartimento Aldo Velcich, entrambi ultranovantenni, sono morti prima della sentenza.

Al centro del processo, il decesso di otto lavoratori colpiti da mesotelioma pleurico che, secondo l'accusa, sarebbe stato provocato dalle polveri di amianto respirate tra gli anni '70 e '80 nella centrale. Secondo il giudice, "deve ritenersi dimostrata l'origine lavorativa della patologia contratta dalle persone offese", esposte alla sostanza in anni in cui "l'amianto era ampiamente utilizzato e si era ben lontani dall'introduzione del divieto del suo uso".

Beatrice Secchi, però, sottolinea che "l'istruttoria dibattimentale non ha consentito di pervenire a conclusioni di 'logica certezza' nella risoluzione di una serie di interrogativi". In particolare negli anni '80, quando i quattro imputati iniziarono a ricoprire ruoli dirigenziali nella centrale termoelettrica, "l'iniziazione del processo carcinogenetico era sicuramente già avvenuta per tutte le persone offese", che iniziarono a lavorare negli anni '70. Un periodo in cui "le cautele adottate in centrale erano gravemente lacunose".

"L'istruttoria dibattimentale - si legge nelle motivazioni della sentenza - non ha fornito le prove della sussistenza di una legge scientifica che comprovi l'esistenza del cosiddetto effetto acceleratore della protrazione dell'esposizione. Il sapere scientifico non è in grado di indicare con certezza quale sia la durata del periodo di induzione - spiega il giudice - e se non è nota la durata del periodo di induzione e se si discute della responsabilità penale di soggetti che hanno assunto posizioni di garanzia quando già il lavoratore era stato esposto per anni, è estremamente problematico (se non impossibile) stabilire se l'esposizione patita dal lavoratore nel periodo di tempo nel quale l'imputato rivestiva il ruolo di garante sia stata causalmente rilevante nel determinare la malattia".

Il pm di Milano Maurizio Ascione, che aveva chiesto la condanna degli imputati, sta valutando un ricorso in appello contro la sentenza. Ricorso che potrebbe essere presentato anche dalle parti civili, tra cui l'Associazione italiana esposti amia
nto.

Scrivi commento

Commenti: 0

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 18 aprile 2015 a Sesto san Giovanni.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi