ANCHE OGGI QUATTRO OPERAI SONO MORTI

ANCHE OGGI QUATTRO OPERAI SONO MORTI IN UNA AZIENDA AGRICOLA DEL PAVESE.

IL PROFITTO VIENE PRIMA DELLA VITA UMANA.

 

Quattro operai sono annegati oggi in una vasca di liquami di un'azienda agricola di Arena Po, in provincia di Pavia.

Uno di essi è caduto in una fossa di liquami e gli altri tre compagni di lavoro, probabilmente, sono morti nel tentativo di salvarlo. Non ci hanno pensato neanche un secondo, non hanno esitato ad andare in suo soccorso pur senza  avere a disposizione alcun dispositivo di protezione.

 

La vita degli operai per i padroni non vale niente; per ottenere il massimo profitto risparmiano anche i pochi euro necessari a fornire misure di protezione individuali e collettive, mandandoli consapevolmente a morte certa. Il peggioramento delle condizioni di lavoro e di vita, il ricatto occupazionale, la mancanza di un’organizzazione politica e sindacale di classe, proletaria, lascia i lavoratori alla completamente alla mercé dei padroni. Per i capitalisti gli operai e i lavoratori sono solo merce-forza lavoro, carne da macello e ci sono tanti disoccupati pronti a prendere il loro posto per lavorare in cambio di un tozzo di pane.

Per i padroni gli investimenti devono essere produttivi, ciò che non rende profitto è capitale morto.

Muoia dunque l’operaio purché si valorizzi il capitale!

 

E che dire di governo e istituzioni, che si professano al servizio di tutti i cittadini? Anche per loro, di destra o di presunta “sinistra”, i problemi sono altri, gli operai e i lavoratori non esistono. Meritano solo qualche lacrima di coccodrillo.

 

Per i proletari, per i quattro operai che non hanno esitato a dare la loro vita nel disperato tentativo di salvare un compagno, i valori morali, sociali e gli interessi di classe e umani sono altri. Quando non si ha proprietà dei mezzi di produzione da difendere, quando si è costretti a vendere quotidianamente le proprie braccia per vivere, quando la solidarietà con i propri compagni diventa l’unica possibilità di difendersi dallo sfruttamento, ci si può anche gettare in una fossa piena di veleni per allungare un braccio al proprio compagno di sventura.

 

Purtroppo anche oggi come ogni giorno sui posti di lavoro, gli operai e i lavoratori muoiono per il profitto, 4 lavoratori vengono assassinati e-  a parte gli onori della cronaca per un giorno perché sono morti tutti insieme - e le lacrime di coccodrillo del capo dello stato, del governo e di Confindustria (complici di questa mattanza) per loro restano solo il dolore e i drammi delle famiglie che piangeranno i loro morti nell’oblio, in attesa di una giustizia che non arriverà mai.

Nel sistema capitalista, tutte le istituzioni, compresi i sindacati che “rappresentano i lavoratori” che considerano legittimo e legale lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, l’umanità si distingue per il valore della pelle:  ci sono quelle pregiate e quelle che non valgono nulla se non una protesta formale.

D’altra parte ogni giorno ci sono decine di morti sul lavoro e per malattie professionali, migliaia gli operai e i lavoratori che ogni anno vengono assassinati sul posto di lavoro e scioperare per ciascuno significherebbe far perdere ai padroni decine di migliaia di ore di profitti. Dove andrebbe a finire la solidarietà nazionale per salvare i padroni dalla crisi?

 

La contraddizione fra capitale e lavoro fa morti, feriti e invalidi ogni giorno.

Oggi listiamo a lutto le nostre bandiere rosse per il sangue proletario versato. Ancora una volta il capitalismo dimostra che è morte per gli sfruttati.

BASTA LACRIME: ORGANIZZIAMO ASSEMBLEE NEI POSTI DÌ LAVORO E NEL TERRITORIO, SCENDIAMO IN PIAZZA IN OGNI LUOGO MANIFESTANDO LA NOSTRA OPPOZIONE.

LAVORIAMO PER ORGANIZZARE UNA ASSEMBLEA NAZIONALE OPERAIA E PROLETARIA E UNA MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO IL SISTEMA DÌ SFRUTTAMENTO CAPITALISTA CHE UCCIDE GLI ESSERI UMANI E LA NATURA.

ONORE AI QUATTRO FRATELLI DÌ CLASSE MORTI E SOLIDARIETA ALLE LORO FAMIGLIE .

 

 

Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

Nelle sezione Archivio - sentenze - pubblichiamo la sentenza di condanna del Tribunale di Milano - Sezione Lavoro contro la società Pirelli costretta a risarcire gli eredi.

Riportiamo le motivazioni della sentenza Pirelli bis, Milano, per morti amianto. (vedere sopra sezione archivio)

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 28 aprile 2018 a Sesto San Giovanni e articoli dei giornali nella sezione stampa in alto sulla pagina.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi