LIBERI DI UCCIDERE

LIBERI DI UCCIDERE

Ogni anno in Italia decine di migliaia di lavoratori sono massacrati dal lavoro sfruttato.

Ogni anno sono 6000 i morti per amianto, altre migliaia per malattie professionali ma nessuno fa nulla.

Nei pochi casi in cui i famigliari delle vittime e le loro associazioni e comitati denunciano gli omicidi e si fanno processi penali, l'assoluzione dei dirigenti arriva puntualmente. Una lunga, lunghissima serie di processi sono finiti male, per gli ammalati di cancro che hanno lavorato a contatto con l'amianto. Hanno fatto storia quelli della Breda di Sesto San Giovanni del comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio che ogni anno li ricordiamo con rabbia e con dolore.

Per istruire questi processi le indagini dei PM durano anni e questi processi sono celebrati a distanza di anni, e grazie alle leggi e la prescrizione che è annullata solo dopo il primo grado di giudizio, i padroni la fanno franca.

Per la legislazione italiana l'unico diritto riconosciuto è quello di fare profitti anche a scapito della salute e della vita umana dimostrando nella realtà che la legge non è uguale per tutti, ma solo per tutti quelli che hanno i soldi.

Noi abbiamo sempre privilegiato la difesa della salute in fabbrica e nel territorio prima di tutto e successivamente la ricerca della giustizia nelle aule di tribunale trovando sempre una legge a favore dei padroni.

Per il profitto si continua a morire fra l’indifferenza della società capitalista, delle sue istituzioni, governi, partiti e dei sindacati confederali CGIL-CISL- UIL UGIL e altri falsamente autonomi o di base diventati ormai il cane da guardia dei padroni. E dove non arriva la magistratura a salvare il potere economico e politica arrivano i “rappresentanti dei lavoratori”.

Ormai i padroni e i governi scelgono loro gli interlocutori con cui trattare.

Sindacati e delegati collaborazionisti che invece di difendere le condizioni di vita e di lavoro in fabbrica e nel territorio dei lavoratori e delle loro famiglie difendono i profitti delle aziende, com’è successo con l’ex ILVA di Taranto dove i sindacati per primi si dichiararono d’accordo con la clausola immunitaria concessa dal governo ai padroni e che oggi si ripetono sui vaccini.

Lo “scudo penale” concesso ai dirigenti ex Ilva, ArcelorMittal, o alle multinazionali dei farmaci sono una vera e propria licenza di uccidere.

Contro il potere dei padroni e del loro stato, contro lo sfruttamento e gli assassini dei lavoratori dobbiamo organizzarci e scendere in piazza.

Solo la classe operaia organizzata, che si riconosce nei suoi interessi immediati e storici e che lotta per il potere operaio potrà liberare se stessa e tutta l’umanità dallo sfruttamento, dai morti sul lavoro e stragi ambientali, dagli orrori della guerra e dall’oppressione del capitale.

 

Michele Michelino, Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

 

 

 

 

Nelle sezione Archivio - sentenze - pubblichiamo la sentenza di condanna del Tribunale di Milano - Sezione Lavoro contro la società Pirelli costretta a risarcire gli eredi.

Riportiamo le motivazioni della sentenza Pirelli bis, Milano, per morti amianto. (vedere sopra sezione archivio)

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 28 aprile 2018 a Sesto San Giovanni e articoli dei giornali nella sezione stampa in alto sulla pagina.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi