ANCORA MORTI SULLAVORO

I MORTI SUL LAVORO NON SONO FATALITA’, MA OMICIDI, CRIMINI CONTRO L’UMANITA’

 

Anche ieri nel giorno dello sciopero generale di CGIL e UIL 4 morti sul lavoro (2 lavoravano in nero).

Per Il profitto si muore ogni giorno dal nord al sud del paese, una strage inarrestabile senza fine che avviene quotidianamente con la complicità di governi, forze politiche, istituzioni e sindacati confederali che a parte stracciarsi ipocritamente le vesti nulla fanno per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori nei posti di lavoro e di vita. L’aumento della produttività, la centralità dell’impresa, sostenuto anche dai sindacati collaborazionisti porta a un’intensificazione dello sfruttamento e della miseria per i proletari.

Secondo l’OSSERVATORIO NAZIONALE MORTI SUL LAVORO le morti sul lavoro nel 2021 al 16 dicembre, sono state 1345.

I dati INAIL sottostimati, perché tengono conto solo dei loro assicurati e non quelli di lavoratori in nero, dicono che dall’inizio dell’anno a oggi sono aumentate le malattie professionali del + 31, 5%. 

Condizioni di sicurezza antinfortunistica inesistenti, operai mandati al macello e, come sempre, l’ipocrisia di padroni e potere economico/politico che parlano di morti bianche, come se non fosse di responsabilità loro, giustificando la morte di esseri umani con la fatalità e scaricando sempre più spesso la colpa degli infortuni e morti sui lavoratori che per mettere insieme il pranzo con la cena per le loro famiglie devono subire umiliazioni, ricatti, costretti a lavorare senza dispositivi di sicurezza individuali e collettivi.

Intanto il governo continua a varare decreti sul carovita con una raffica di aumenti che colpiscono il salario operaio costringendo i lavoratori subire continui ricatti anche con l’obbligo di straordinari o lavorare senza contratto. Pane, pasta, latte, caffè, energia, gas, abbigliamento, calzature e tutti i generi di consumo sono rincarati vanificando, di fatto, la tredicesima (per chi la prende). 

Secondo stime delle organizzazioni di settore, frutta e verdura sono i generi alimentari che stanno subendo gli aumenti più pesanti. I maggiori costi della logistica, tra caro-energia e carburanti alle stelle, unitamente a problemi meteorologici, hanno prodotto aumenti dei listini al dettaglio.

Consumerismo fornisce una prima stima degli incrementi:

    Banane: +70%,  Funghi: +60%, Patate: +35%, Pere: +25%, Zucche: +25%, Pane: +10%, Pasta: + 30%, Carne: +5%, Latte: +5%.

Oggi nessuno difende gli operai e i pensionati proletari se non loro stessi.

Ogni attacco al salario e alle condizioni di lavoro e di vita che passa senza proteste incoraggia i padroni a bastonarci ancora di più con misure sempre più pesanti.

Solo con l’unità dei lavoratori e pensionati proletari, dei sindacati conflittuali uniti e organizzati, con il protagonismo proletario è possibile difenderci.

 

Comitato per la Difesa della Salute nei Lughi di Lavoro e nel Territorio

 

 

Nelle sezione Archivio - sentenze - pubblichiamo la sentenza di condanna del Tribunale di Milano - Sezione Lavoro contro la società Pirelli costretta a risarcire gli eredi.

Riportiamo le motivazioni della sentenza Pirelli bis, Milano, per morti amianto. (vedere sopra sezione archivio)

ULTIMI VIDEO E FOTO

Pubblichiamo nella sezione archivio le motivazioni della sentenza di condanna dei dirigenti Pirelli nel processo di 1° grado decisa dal Tribunale di Milano - Giudice Martorelli per i lavoratori morti d'amianto. (gennaio 2016).

Video del corteo contro l'amianto e i morti sul lavoro- 28 aprile 2018 a Sesto San Giovanni e articoli dei giornali nella sezione stampa in alto sulla pagina.

Servizio TG RAI sulla protesta per l'assoluzione dei dirigenti Enel.

Assemblea del Comitato del 31 gennaio 2015.

Corteo contro i morti per amianto e lo sfruttamento del 26 aprile 2014

Marzo 2014. Video - intervista al Comitato di Altraeconomia sulla responsabilità dei dirigenti per le morti operaie per amianto e sul processo contro i dirigenti Pirelli in corso a Milano

FOTO DEL CORTEO A LUCCA IN SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DELLA STRAGE DI VIAREGGIO.

video e foto della manifestazione a Roma l'8 ottobre 2013 alla Camera dei Deputati delle associazioni e comitati contro l'amianto

Video della presentazione de "La fabbrica del panico" con gli operai della Breda Fucine, l'autore del romanzo Stefano Valenti, Guido Viale e Michele Michelino  

nella sezione video riportiamo immagini della protesta contro l'Inail del 15 maggio 2013 e l'incontro fra la nostra delegazione e quella dell'Inail

Intervista del nostro Comitato a Sky tg24 del 21 novembre 2012

Pubblichiamo nella sezione "Leggi" (in alto sulla pagina)

 

 

il Decreto interministeriale sul Fondo per le Vittime dell'amianto del 13 gennaio 2011

 

News

Foto del corteo del 27 aprile 2013 a Sesto San Giovanni contro l'amianto e lo sfruttamento.

Nuove foto e video del presido operaio contro l'Inail del 16/01/2013

Nella sezione video immagini della conferenza stampa sull'amianto nel palazzo Comunale di via Larga a Milano e servizio di RAI 3 del 2 aprile 2012

nella sezione stampa, nuovi articoli sul processo Pirelli a Milano

Nella sezione foto, nuove fotografie del presidio al Tribunale di Trento del 12 dicembre 2011 e nella sezione video le immagini.

Nella sezione foto immagini dell'assemblea dell'8 ottobre 2011.

 

 Nella sezione foto, nuove immagini delle iniziative fatte nel mese di agosto 2011.

Nella sezione foto, immagini della conferenza stampa del 15 giugno 2011 a Bassano del Grappa (Vi)

NELLA SEZIONE FOTO IMMAGINI DELLA FIACCOLATA A L'AQUILA DEL 6 APRILE 2011

Nella finestra stampa ci sono nuovi articoli apparsi sui giornali.

 

Nella sezione foto ci sono le ultime e tante altre.

Nella finestra Archivio, ci sono le ultime sentenze di importanza Nazionale

Nella sezione video potete trovare i filmati della II Conferenza Nazionale sull'Amianto del 6-7-8 novembre 2009 a Torino.

Nella sezione libri trovate i nostri testi